LANGUAGE
AVELLINO
  • ora
  • temperatura7°C
  • umidità66%
  • precipitazioni0.0 mm
  • vento6 м\с
AVELLINO
 
7°C
 

Regolamento procedimento per la soluzione delle controversie

Il 10 gennaio 2008, l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ha emanato, con un provvedimento, il “Regolamento procedimento per la soluzione delle controversie del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163”.

Si tratta della procedura di conciliazione per risolvere le controversie che possono sorgere durante le procedure di gara, tra stazioni appaltanti e soggetti appaltatori; l’Authority potrà essere interpellata dalle parti e potrà esprimere un parere non vincolante sulla questione, e formulare ipotesi di soluzione.

I soggetti che potranno rivolgersi all’Autorità potranno sono: la stazione appaltante, l'operatore economico, i soggetti portatori di interessi pubblici o privati e i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati. Le questioni che riguardano le fasi successive all’aggiudicazione definitiva, o su controversie già sottoposte all’autorità giudiziaria, non potranno avere l’intervento dell’ Authority.

Se l’istanza è formulata dalla stazione appaltante, quest’ultima deve formalmente impegnarsi a non ostacolare la risoluzione della questione, fino all’espressione del parere da parte dell’Autorità. Quando, invece, l’istanza è presentata da altro soggetto, sarà la stessa Authority ad invitare la stazione appaltante a non ostacolare la risoluzione della questione.

Come inizia la procedura:

  • Apertura dell’istruttoria da parte dell’ufficio del precontenzioso che, entro cinque giorni dal ricevimento dell'istanza, comunica l'avvio del procedimento al sottoscrittore dell'istanza e ai controinteressati citati nell'istanza stessa.
  • L’ufficio del precontenzioso decidere se convocare in una audizione le parti interessate per acquisire ulteriori informazioni e deduzioni sulla questione oggetto dell'istanza. 
  • Al termine dell’audizione, il responsabile dell’ufficio del precontenzioso redige una relazione istruttoria finale da trasmettere alla Commissione per la soluzione delle controversie appositamente istituita e composta da due Consiglieri dell'Autorità, individuati a rotazione e in carica per un periodo di due mesi. 
  • La Commissione redige il parere per la soluzione della controversia, da presentare al Consiglio dell’Autorità per l’approvazione definitiva.

Allegati da scaricare:

Comunicazioni agli Iscritti
30 mag 2017

Accettazione domande esperti, membri commissioni, collaudatori

Si comunica che al 30.05.2017 sono state accettate le domande degli iscritti in allegato.

27 apr 2017

Quota per il funzionamento dell'Ordine - Annualità 2017

Quota per il funzionamento dell'Ordine - Annualità 2017

15 feb 2015

Segnalazione di Esperti, Membri Commissioni Edilizie, e Collaudatori

Con la presente si avvisano gli iscritti che a partire dalla data odierna, l’Ordine di Avellino raccoglierà le adesioni per la formazione degli elenchi di esperti settoriali, membri di commissioni edilizie e di collaudatori secondo il Regolamento in allegato.

11 lug 2011

Informativa previdenziale

Al fine di fornire un modesto contributo di chiarezza in considerazione di una serie di richieste individuali pervenutemi, con la presente provo a schematizzare una casistica ampia, anche se non esaustiva, dei principali obblighi previdenziali e contributivi degli Ingegneri iscritti all'Albo che esercitano in varie forme la libera professione.

28 giu 2011

Approvazione della procedura per la fornitura di calcestruzzo in cantiere

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro, ha diffuso l'allegata circolare in ordine alla procedura per la fornitura di calcestruzzo in cantiere.

16 mar 2011

Firma Digitale

L'Ordine ha da tempo sottoscritto convenzioni, rispettivamente, con le Società Aruba e Visura per il rilascio di Certificati Digitali (Firma Digitale), giusta circolare del 19/05/2010.

Condividi

e b g